Pereto (AQ)
SS Trinità: la canzone

Home
Su


Blog

Archivio

Comune

Pro Loco

Università III età

 

 

Ogni volta che i pellegrini reduci dalla SS trinità tornano a Pereto, così come tante altre comitive di pellegrini dei dintorni di Pereto tornano dal pellegrinaggio o quando arrivano in prossimità del santuario di Vallepietra viene cantata una canzone a viva voce.

Ecco una riproduzione in formato .wav (8,2 Mbyte)

Eccone il testo:

Tutti quanti genuflessi
Siamo noi qui venuti
Onde tutti noi ci aiuti
O Santissima Trinità

(Il popolo risponde
ad ogni strofa)

Viva viva sempre viva
Quelle tre person Divine
Quelle tre person pivine
La Santissima Trinità

Il gran Padre con il Figlio
E lo Spirito Santo ancora
Tre person da noi s'adora
Nell'istessa Maestà

Con il Padre con il Figlio
E lo Spirito Santo ancora
Tre person da noi s'adora
Coll'istessa podestà.

E lo Spirito, Figlio, Padre
Sono uno in tre persone
Nel sentire tale canzone
O che gran solennità.

Oh mistero incomprensibile
Da stupir tutta la gente
Un gran Dio onnipotente
In tre rami si formò.

Ed è sempre quell'istesso
In quel ramo si compone
Un sol Dio in tre persone
Nell'istessa ugualità.
 

Oh felice e buon pastore
Fu per te quel dì beato
Testimonio fu l'aratro
Che in aria si fermò

Due buoi in tanta altezza
Son caduti sopra i sassi
Riprendendo i loro passi
Si rimisero a pascolar .

Ecco appunto che veniva
Il devoto e già pregava
E la Triade invocava
Che lo venne a liberar .

Vide già le Tre persone
Tutte e tre di una fattura
Tutte e tre di una misura
Nell'istessa podestà.

A tal vista risplendente
Non curò tosto paura
Ma una fede l'assicura
Per più credere e sperar.

Verso Te voltò le luci
L 'uomo oppresso dalla sete
Ecco subito le pietre
Verso l'acqua in verità.

Vallepietra che scriveva
Le notizie le mandava
E la Triade palesava
Da per tutte le Città.


 

O che scoglio fortunato
Da venire a visitare
E con fede ad adorare
Il Supremo Salvator .

Fu miracolo evidente
Che ogni anno si rinnova
Ed ognun le grazie prova
Colla Santa Trinità.

Scorre l'acqua d'ogni parte
Quando più la gente arriva
Dallo scoglio onde deriva
Chi si vuole dissetar

Ed il popolo devoto
Corre presto in un istante
E con fede al Padre amante
Porge preghi con fervor.

Voi correte sordi e muti
Ciechi e storpi e desolati
Che sarete risanati
Dall'immensa Trinità.

Sempre noi con viva fede
Ed uniti alla speranza
Non facciamo ritardanza
Girne al nostro Creator.

E con fede e con rispetto
Veneriamo di cuore
Padre e Figlio e Santo amore
Che la luce a noi donò.
 

O fedeli tutti uniti
Noi crediam genuflessi
Adorando tra noi stessi
Il gran Padre dell'amor.

Non facciamo come alcuni
Che pur mancano di fede
Chi non corre, chi non crede
All'immensa Trinità.

Come il giorno di sua festa
Molti restano e non vanno
Che temendo alcun malanno
Di ricevere quel dì.

Ma il verace buon devoto
Presto corre e non si arresta
Non temendo alcuna tempesta
Che vedesse di venir.

Segni son di poca fede
O il gran Dio niente si cura
Mentre mettonsi paura
Di pericoli incontrar.

E perciò tutti corriamo
Adorar le Tre Persone
Ma con santa Devozione
Le dobbiamo ossequiar .

Che se noi così facciamo
O fedeli immantinente
La gran Triade possente
Le sue grazie a noi farà.

 

 

Ecco il relativo spartito

 

 


© 2001 - Disclaimer