Pereto (AQ)
S.G. Battista: altare maggiore

Home
Su


Blog

Archivio

Comune

Pro Loco

Università III età

 

 

l'abside, coperta da volta a crociera costolata a sesto acuto, presenta un ciclo di affreschi con il Battesimo di Gesù, episodi della vita di Cristo collegati alla figura del Battista e alcuni Santi. Il ciclo pittorico risulta così ripartito:

1)       al centro è la scena principale, nella quale è rappresentato il Battesimo di Gesù; Cristo, immerso fino all' altezza delle caviglie nel fiume Giordano, è rappresentato a sinistra, stante e di prospetto, con il volto girato verso il Battista. A destra è San Giovanni Battista, raffigurato di tre quarti e vestito della consueta pelle; il braccio destro è alzato e tiene nella mano una specie di patera, che tende sul capo di Gesù, mentre il braccio sinistro, steso lungo il fianco, regge un lungo bastone con la croce. In basso a sinistra si nota la figura di un Angelo, in proporzioni minori, che regge un panno bianco. Nell' acqua del fiume sono miniaturisticamente rappresentate alcune figurine: a sinistra una barchetta con tre ometti, un grosso pesce (in basso a destra), un polipo (in alto a destra), un'imbarcazione con cinque marinai (in alto a destra) e alcuni elementi vegetali sul greto del fiume. Sullo sfondo si notano, a sinistra una chiesa con tetto a doppio spiovente e campanile, ed alcune case, sulla destra una torre con cortine; è molto probabile che la scena alluda al borgo di Pereto, con il castello e la chiesa di San Giovanni Battista.

2)        Sul primo pilastro dipinto a destra compaiono (dal basso verso l'alto): un motivo decorativo dipinto formato da un vaso da cui spunta un elemento vegetale, sul quale si impostano in schema araldica due figure di animali fantastici; un elemento decorativo sul quale poggia un medaglione all'interno del quale è rappresentato a mezzobusto l'Apostolo Giovanni, con il libro del nuovo testamento e un calice nella mano sinistra, mentre un' aquila, animale-simbolo dell'Evangelista, è rappresentata di spalle; sopra il medaglione altri motivi decorativi. Più in alto è raffigurata una piccola tabula ansata, all'interno della quale era una data dipinta, di cui nulla resta; un secondo medaglione dipinto all'interno del quale è rappresentato a mezzobusto un altro Apostolo nell' atto di scrivere sopra un libro aperto.

3)       Sul secondo pilastro dipinto a destra compaiono (dal basso verso l'alto): un primo riquadro rettangolare vuoto; lo stemma della famiglia Colonna, arricchito da motivi decorativi; la scena della decollazione di San Giovanni Battista, dove il Santo è rappresentato inginocchiato, gradiente verso destra, mentre dietro di lui sono tre personaggi di cui il primo, con il braccio alzato e con una sorta di sciabola in mano, sta per sferrare il colpo mortale. Sullo sfondo (verso l'angolo superiore destro) è raffigurato un edificio, dalle finestre del quale si affacciano due personaggi che assistono alla scena. Segue la scena della predicazione del Battista il quale, vestito di pelle e con un bastone terminante a croce, che tiene fermo con il braccio sinistro, si rivolge ad un gruppo di cinque persone (due donne e tre uomini).

4)       Sul terzo pilastro dipinto a sinistra compaiono (dal basso verso l'alto): un primo riquadro rettangolare vuoto; un motivo decorativo con pendagli romboidali, sopra il quale è una testa di Angelo con ali spiegate; la scena di San Giovanni Battista fanciullo, già raffigurato vestito di pelle, insieme a Gesù Bambino, la Madonna e San Giuseppe. La scena è rappresentata all' aperto, la vegetazione è piuttosto rada e tra gli alberi si intravede la figu­ra di un animale pascente, forse un cavallo; seguono elementi decorativi che nascono da un vaso, sul quale è poggiata una tabula ansata dipinta nella quale è tracciata la parola: "anno"; vi è poi la scena della visitazione della Madonna ad Elisabetta, madre del Battista. Santa Elisabetta è rappresentata seduta, con le braccia protese verso la Madonna, che regge Gesù Bambino, anch'essa seduta. In secondo piano sono raffigurate altre tre figure (una fanciulla e due personaggi maschili).

5)       Sul quarto pilastro dipinto a sinistra compaiono (dal basso verso l'alto): un candelabro sopra il quale è un medaglione; un medaglione all'interno del quale è rappresentato a mezzobusto l'Apostolo Luca, davanti ad un leggio sul quale è un libro aperto (il Vangelo); nella mano destra regge un calamaio. Luca è rappresentato, dunque, nell' atto di scrivere il suo Vangelo. così come avveniva nelle prime raffigurazioni iconografiche. Segue una tavoletta ansata dipinta, all'interno della quale è la parola"anno"; un medaglione all'interno del quale è rappresentato a mezzobusto un Santo davanti ad un leggio sul quale è un libro aperto. Nella mano destra regge una piuma avente funzione di pennino, mentre alla sua sinistra è un fanciullo.

6)       Sulla superficie della parete compresa tra il primo e il secondo pilastro è raffigurato San Paolo. stante e di prospetto, con una veste colar verde scuro che scende fino alle caviglie in ampie pieghe, e con un mantello colar prugna; nella mano destra regge una lunga spada con l'elsa rivolta verso il basso e la lama verso l'alto, mentre nella sinistra ha un libro chiuso.

7)       Tra il terzo e il quarto pilastro è rappresentato invece San Pietro, stante e di prospetto, con una veste colar viola che scende fino alle caviglie in ampie pieghe, e con un mantello ocra; nella mano destra regge due grandi chiavi, nella sinistra un libro chiuso.

8)       Al di sopra dell'architrave dipinto è un affresco nel quale sono raffigurati tra le nubi: in alto Dio a mezzobusto con lunga barba bianca, veste rossa e manto scuro; la mano destra è sollevata in atto benedicente, nella mano sinistra regge il globo triparti­to, mentre ai suoi lati sono due figure di Angeli in schema aral­dica; sotto a destra è rappresentato Cristo in trono con una veste viola e un mantello gngio-azzurro; con la mano destra regge una corona che pone sul capo della Madonna, mentre nella mano sinistra ha lo scettro.
Segue l'immagine della Madonna, inchinata e rivolta verso Cristo, le mani giunte all'altezza del petto e con una veste rossa e un lungo mantello scuro. A destra e a sinistra di questa scena, ma fuori delle nubi, sono rappresentati sei Angeli, tre per ciascuna parte.

(estratto da Micaela Merlino, Pereto)


© 2001 - Disclaimer