Pereto (AQ)
Giammarco Angelo

Home
Su


Blog

Archivio

Comune

Pro Loco

Università III età

 

 

Angelo Giammarco, nato a Pereto il 24 giugno 1945 da Ovidio e Rosina Penna.

Definito "scultore dall'animo libero". A lui si devono una serie di opera in marmo e ferro battuto, presenti in Pereto ed in altri paesi. Continuando l'attività di tre generazioni, ha sviluppato notevoli conoscenze nel campo della lavorazione del ferro. Successivamente ha intrapreso anche la strada della lavorazione del marmo con la realizzazione di opere di vario genere, fino a grandi dimensioni. Si è spinto anche nel campo della pittura, con mostre personali locali.

Ha conseguito, nella sua lunga carriera, vari premi internazionali per le sue opere che prendono vita dalle materie più disparate. Ricordiamo:

1975 Primo premio S. Rita da Cascia.
1977 Mostra Arte Sacra Città di Zagarolo: primo classificato
1985 Prima estemporanea Città di Affile: terzo classificato
1988 Seconda Mostra Arte Sacra: premio Miglior concezione Moderna Palazzo Barberini
1992 Primo Trofeo città dei Fiori, Genova: settimo classificato
1995 Prima Mostra Arte e Mestieri scomparsi, Napoli: quarto classificato
1997 Mostra Mercato scultore nel Mondo, Basilea.

Principali opere

anno

opera

1970

Cancello di entrata, in ferro battuto, del castello di Pereto

1974

Restauro della stanza della baronessa Agnese Maccafani, stanza sita in Pereto

1975

Due ante in rame della porta principale della chiesa di san Giorgio martire in Pereto (dimensioni    );

1975

Due lampadari in ferro battuto posti nella navata centrale della chiesa di san Giorgio martire in Pereto;

1980

Cristo in ferro battuto dorato sito nella vecchia cappella di santa Maria dei Bisognosi

1982

Bassorilievo raffigurante san Francesco d'Assisi posto presso la Grotta di Lourdes di Pereto (dimensioni    );

1997

Formella in bronzo raffigurante padre Doroteo Bertoldi, murata a lato del corridoio della foresteria della chiesa di santa Maria dei Bisognosi (dimensioni    );

1997

Formella in bronzo raffigurante padre Nazario Gargano, murata a lato del corridoio della foresteria della chiesa di santa Maria dei Bisognosi (dimensioni    );

1997

Tavola in bronzo murata in fondo al corridoio della foresteria della chiesa di santa Maria dei Bisognosi (dimensioni    );

1997

Riproduzione in gesso, a colori, a grandezza naturale della statua della Madonna dei Bisognosi

1999

"Nome di Maria" posto nel pavimento della chiesa di santa Maria dei Bisognosi

2000

Croce ferrea con smalti donata dall'amministrazione del comune di Guidonia-Montecelio (Roma) a monsignor E. Ercoli;

2002

Opera sbalzata su argento (dimensione 45 X 60 cm) raffigurante un'opera inedita di Raffello Sanzio, donata a papa Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo dello sportivo;(notizia giornalistica)

2001

Monumento ai caduti a Guidonia-Montecelio (località "La botte") (dimensioni 150X150X350);

2002

Restauro della statua in gesso di san Giorgio a cavallo posto nella chiesa di san Giorgio martire in Pereto, a cura dei festaroli;

=

Due ante in rame della porta laterale della chiesa di san Giorgio martire in Pereto (dimensioni    );

=

Cancello in ferro lavorato, rappresentante San Francesco, sito presso il corridoio che comunica la nuova chiesa con la vecchia chiesa di santa Maria dei Bisognosi; opera 250 cm altezza x 100 cm di larghezza

=

Vera, in ferro battuto, del pozzo presente nel giardino interno del castello di Pereto

=

Leggio in ferro battuto presente all'interno del castello di Pereto

=

Candelabro in ferro battuto presente all'interno del castello di Pereto

2004

Monumento in ricordo di don Enrico Penna

=

Trittico in legno “Volti e figure” conservato in un museo a Berna

2002

Spada di San Pietro commissionata per il film di Mel Gibson “The passion”

A lui si deve il restauro della statua di San Giorgio a cavallo presente nella chiesa omonima in Pereto.
( foto del restauro dell'anno 2002 - foto 1 e 2)

Studio
Via Ippolito Nievo 38, Villanova di Guidonia (Roma).

Curiosità
All'età di 15 anni in mezzo alla piazza di Pereto, con la neve, Angelo realizza una statua della Madonna.

Foto durante la lavorazione
(foto concessa da Michelina Cristofari)

Foto ricordo a opera completata
(foto concessa da Ippoliti Alessandro)

Statua per il comune di Montecelio

L’11 dicembre 2007, nell’ambito di una serie di iniziative per celebrare i 70 anni dell’istituzione del Comune di Guidonia Montecelio, si è tenuta la prima edizione

del “Premio Scultura” che ha visto la partecipazione di otto artisti locali i quali hanno presentato opere realizzate per l’occasione in travertino romano. Tra loro anche Angelo Giammarco con l’opera “La Forza” che vuole rappresentare ‹‹l’estremo, titanico sforzo dell’uomo di liberarsi dalla materia che lo imprigiona››. La giuria ha voluto premiare l’artista con il secondo posto e, prossimamente, la scultura andrà a valorizzare una piazza di New York.


© 2001 - Disclaimer